bluebird,  laboratorio drammaturgia,  salvemini

Dialoghi sulla bellezza (VII)

liberamente tratti dal saggio 

Le vie della bellezza

di Vito Mancuso

 

 

DIALOGO VII: LA BELLEZZA INTERIORE

– In cima a tutto c’è una dimensione che non è economica o politica o scientifica e non centra niente con i saperi e le tecniche.

– Parli della bellezza spirituale?

– Sì, l’uomo magnanimo, cioè che ha un animo grande, non fa il bene perché è suo dovere o perché lo dice la Bibbia o il partito o l’azienda. Lo fa perché vede il bene come bello, ne è affascinato.

– Insomma: un buonista, che vede dentro di sé ma non vede il mondo com’è.

– Nel mondo fuori vincono il più forte e il più cattivo.

– Vincono la politica e l’economia. L’etica viene dopo.

– A contatto col reale, nessuno rimane giusto e bello.

 – In quell’assemblea più ascoltavo, più mi rendevo conto, con un intensità dolorosa, dell’assenza di un ordine globale. Provavo un dolore quasi fisico ma non mi riusciva di intravedere una via di uscita che mi portasse fuori dalla selva di opinioni contraddittorie. Le ore passavano tra discorsi e dibattiti. Nel cortile le ombre si allungavano. Scese la luce grigia del crepuscolo e poi la notte, rischiarata dalla luna. La gente non smetteva mai di discutere. Poi su una balconata, apparve un ragazzo con un violino. Si fece silenzio e risuonarono i primi grandi accordi in re minore della Ciaccona di Bach. Di colpo, con assoluta certezza, seppi di avere trovato il collegamento con quel centro che mi mancava. Il limpido fraseggio della ciaccona mi investiva come un vento freddo spazzando via le nebbie e mostrandomi le gigantesche strutture che fino ad allora mi erano rimaste nascoste. La musica e la filosofia hanno sempre mostrato, oggi come ai tempi di Platone e di Bach, la via verso l’ordine centrale. Di questo ero ora certissimo, avendolo sperimentato in prima persona.

 

(…)

 

VAI A “DIALOGHI SULLA BELLEZZA (VIII). Epilogo

Dialoghi sulla bellezza

liberamente tratti dal saggio  Le vie della bellezza di Vito Mancuso   Prologo: LA NATURA – Le onde alte. – Il vento forte. – Il fuoco che sale. – Il...

Dialoghi sulla bellezza (II)

liberamente tratti dal saggio  Le vie della bellezza di Vito Mancuso DIALOGO II. LA DISPUTA – La vita è bella? – Come si capisce se una cosa è bella? –...

Dialoghi sulla bellezza (III)

liberamente tratti dal saggio  Le vie della bellezza di Vito Mancuso   DIALOGO III: L’UOMO – Prima dicevi che ogni cosa naturale è bella ma ora che penso all’uomo non...

Dialoghi sulla bellezza (IV)

liberamente tratti dal saggio  Le vie della bellezza di Vito Mancuso     DIALOGO IV: L’ARTE – Gli animali non disegnano e non compongono musica, perché non sono cose che...

Dialoghi sulla bellezza (V)

liberamente tratti dal saggio  Le vie della bellezza di Vito Mancuso     DIALOGO V: SENTIRE – Ci viene spontaneo raccogliere le conchiglie sulla spiaggia, e i sassolini più belli, e fermarci davanti...

Dialoghi sulla bellezza (VI)

liberamente tratti dal saggio  Le vie della bellezza di Vito Mancuso     DIALOGO VI: DOLORE – Una volta le persone ballavano in due. Abbracciati. – E per non inciampare...

Dialoghi sulla bellezza (VII)

liberamente tratti dal saggio  Le vie della bellezza di Vito Mancuso     DIALOGO VII: LA BELLEZZA INTERIORE – In cima a tutto c’è una dimensione che non è economica...

Dialoghi sulla bellezza (VIII)

liberamente tratti dal saggio  Le vie della bellezza di Vito Mancuso EPILOGO – Cercavamo il senso della vita? – Se per senso intendi significato, non credo, e poi non lo...

Commenti disabilitati su Dialoghi sulla bellezza (VII)