bluebird,  laboratorio teatrale,  salvemini

Bluebird

giovedì 5 dicembre ore 11 e ore 21 

ITCS SALVEMINI – Laboratori e spettacoli

BLUEBIRD. 

Una lezione sulla bellezza

dalla fiaba di Maurice Maeterlinck 1908 

dal film di Maurice Tourner 1918

 

un progetto di Massimiliano Briarava

a cura di Maria Ghiddi e Cira Santoro

laboratorio musicale con Davide Fasulo 

maestra del coro Arianna Rinaldi

con la Leoband del Liceo Da Vinci

con il contributo di 

Fondazione del Monte  

MIUR – Piano triennale delle art

Compagnia. Amina Abou, Matteo Barioni, Mattia Ballestri, Andrea Bertuzzi, Valentina Bido, Luca Bruni, Nina Buison, Carlotta Calaresu, Elisa Cammera, Lucia Capasso, Manuela Croce, Lidia Davidenco, Debora Dellomonaco, Riccardo Faggioli, Arianna Fornasari, Simone Gentile, Rosalinda Gjergji, Martina Giovannini, Margaryta Gorelik, Lorena Jivan, Danielle Lifeta, Emanuela Loria, Martina Mazza, Giovanna Ottoni, Giulia Palmieri, Lorenzo Pascale, Georgiana Pricop, Vitalya Rafalska, Samuele Reggiani, Leonardo Sakamoto, Huzaifa Tayyab, Elena Trovò, Matteo Virgulti, Anastasia Uzun

Leoband. Beatrice Cini, Federico dell’Anno, Martino Dondi, Alessia Ferrer, Natalia Furlati, Mattia la Manna, Giulia Montagano, Margherita Morselli, Francesco Neri, Martina Perri, Riccardo Ranaudo, Lorenzo Testoni, Eduardo Tonelli, Rebecca Vecchi. Consolle audio e consulenza alle musiche: Nathan Rondelli. Tutor: prof. Alberto Gualandi

Drammaturgia. Massimiliano Briarava, con l’aiuto di Giorgio Bergonzoni, Antonella Calderisi, Greta Campagnoli, Jacopo Delmelo, Valentina Gottardo, Nikolai Palmieri, Valeria de Vincenzi

Assistenza alla regia. Greta Campagnoli, Michele Grazia, Valentina Gottardo, Luca Mazza, Agostino Parentela. Consulenza alla LIS: Viola Puccio

Docu-team. Enea Barbieri, Erika Colonna, Federico Guberti, Christian Marziale, Matteo Mazzetti, Giovanni Pablo Saguid. Tutor: proff. Marco Bignardi, Maria Zangoli 

pink2
NOTA DI REGIA
IMG_300999prova
DEDICA AGLI ATTORI
DIALOGHI SULLA BELLEZZA
locandina 5 giugno versione rights

 



IL RIBELLE SCONOSCIUTO

Samuele – Prima di correre dentro il finale…Vorrei dirvi cosa facciamo noi di solito prima di cominciare. Prima dell’inizio di uno spettacolo abbiamo l’abitudine di prenderci un po’ di tempo di silenzio. Il tempo necessario per ognuno, per rispondere a una domanda – semplice, ma molto difficile. A chi vuoi dedicare oggi il tuo lavoro?

Debora – È una domanda trabocchetto, perché mi costringe, a capire alcune cose: per esempio che ciò che sto per fare, questo lavoro, spettacolo, teatrale, è importante. E mi riguarda molto personalmente. Ed è un regalo che faccio a qualcuno a cui voglio bene, o che mi manca, qualcuno che se ci penso mi emoziono. Dunque entrerò emozionata, e dovrò farlo bene, questo lavoro, è proprio il mio “dono”, ecco, sono costretta a farlo bene, ecco perché è un trabocchetto.

Lorena – (Inizio del video Tienanmen). Questo spettacolo, Bluebird, ha debuttato il 5 giugno del 2019. Le immagini che vedete ora sono del 5 giugno 1989, 30 anni fa. Sono state catturate, senza sapere cosa stesse succedendo, da un giornalista barricato in un albergo di Pechino. Questo ragazzo che si mette così davanti a una fila di 17 carri-armati e li scaccia con la giacca, e li costringe a fermarsi, col gesto di una mano, come si scaccia una mosca – nessuno sa chi sia, che fine abbia fatto, nessuno sa niente. Lo chiamano “Il ribelle sconosciuto”È disarmato. È solo. Sta lì!E non li fa passare. (silenzio su movimenti del carro armato)

Greta – (Quando l’uomo si ferma di nuovo) Quasi certamente è uno studente, ha una borsa vedi, uno zaino, forse appena maggiorenne. [Questi suoni, senti?, vengono da altrove, non sono collegati]. Il giorno prima … (il 4 giugno) Ecco adesso sale perchè vuole parlare col carrista, anche il carrista è sconosciuto, non sappiamo chi è. Il 4 giugno 1989 il regime cinese ha ucciso per le strade migliaia di studenti. Mai saputo quanti. Sul posto, coi fucili, o giustiziati in carcere. Primavera 1989, 30 anni fa. Migliaia di studenti che da settimane protestavano CONTRO la dittatura, per il diritto alla vita, alla libertà, alla ricerca della felicità, le basi della democrazia. Adesso il carrista è uscito, e parlano.

Riccardo – Questi carri-armati stanno andando a uccidere, se c’è ancora qualcuno vivo in Piazza Tienanmen – senti i colpi di mitra – che è la grande piazza che gli studenti hanno occupato giorno e notte in tutta questa primavera di protesta.

Greta – Il carrista adesso rientra

Debora – e il ribelle sconosciuto gli dice qualcosa, con la mano fa un gesto: “torna indietro, vattene a casa”

Samuele – io dico che è qui l’uccellino blu (colpi di mitra), è qui, tra ora noi e 30 anni fa loro…

Riccardo – e poi invece il carrarmato riparte, cerca di ripartire veloce, e allora il ribelle sconosciuto corre anche lui e si para di nuovo davanti e dice “no” con la mano, “no, allora non hai capito!”.

Lorena – e il carrista esce di nuovo dalla botola e ancora si parlano.

Samuele – Così il ribelle non lascia passare i carri-armati, e il carrista non lascia che i carri armati passino sopra il ribelle. Il video si è interrotto. Non si sa come va a finire. Non si sa niente, tranne che sono due UOMINI, che si sono incontrati. Così. In un momento “gigantesco” – i momenti di solito sono piccoli, questo invece è gigantesco, di dolore gigantesco, di bellezza. E non so se mi sono spiegato, però… tutto il nostro discorso sulla bellezza è per questi due uomini qui. (pausa)

Ora possiamo andare a vedere come va a finire.

Commenti disabilitati su Bluebird